MyMentor

Share Experience,

build opportunities

Il percorso di orientamento professionale e di avvicinamento al mondo del lavoro offerto dall’Università Cattolica (Campus di Piacenza - Cremona) e dalla direzione Stage & Placement dell’ateneo.

100 Anni

100+

Anni

Mentor

100+

Mentor

Mentee

100+

Mentee

Diventa un Mentor

Iscriviti

Partecipa come Mentee

Iscriviti

L'iniziativa

Nel progetto MyMentor vengono abbinati Mentor, professionisti affermati spesso laureati dell’Università Cattolica, a Mentee, studenti della Laurea Magistrale interessati a ricevere consigli per il proprio orientamento professionale, sulla base di specifiche aree di interesse segnalate dai Mentee e a seguito del superamento della selezione. Il percorso prevede una durata dì circa 6 mesi

Scopri di più

Il Mentor

Il Mentor è una figura professionale con elevata esperienza che trasferisce conoscenze a un giovane in procinto di approcciarsi al mondo del lavoro, per aiutarne la crescita e consigliarlo nei dubbi e nelle decisioni.
In MyMentor il Mentor ha il compito di supportare e guidare lo studente, svolgendo il ruolo di consigliere e di guida, avendo l’opportunità di raccogliere stimoli e spunti dal proprio Mentee.

Incontra il mentor

News

news

ENJOY MY MENTOR !!

Tappa nella splendida sede di CREMONA, nell'ex Monastero di Santa Monica, di MYMENTOR CATTOLICA con l'evento dedicato a Mentor e Mentee “ENJOY MYMENTO...

news

MyMentor Book - VIVA MY MENTOR !!

Prof. Marco Trevisan Preside Facoltà di Scienze Agrarie, Alimentari e Ambientali

news

My Mentor Lab

MY MENTOR LAB non si ferma neanche nelle vacanze pasquali 🐣 Ospite della call odierna Giulio Serra

Testimonianze

Ecco alcuni estratti a testimonianza dell'ottimo rapporto che può
crearsi fra un Mentee ed il suo Mentor.

«Questa esperienza la posso paragonare a un ponte che collega il mondo universitario al mondo del lavoro. Grazie agli insegnamenti e alle trasmissioni di esperienza, questo percorso diventa un’opportunità di crescita personale e professionale. Vuol dire imparare a relazionarsi con un superiore, rispettare l’impegno e conoscere la realtà aziendale»

«Con il progetto MyMentor! so di incontrare persone con cui condividere la passione per il mio lavoro, con cui confrontarmi perché, in fondo, non si smette mai di imparare, qualcuno che mi dia lo spunto per uscire dai miei schemi professionali e guardarli da un’altra prospettiva e poi, che non guasta, una amica/o con cui spendere del tempo piacevolmente chiacchierando davanti ad un aperitivo!»

«Da questo progetto, mi aspetto un’interazione bilaterale e costruttiva tra me ed il candidato che mi verrà assegnato. Sono dell’idea che oggi il rapporto impresa-università sia fondamentale: grazie all’adesione di questo progetto potrò accompagnare il candidato verso un percorso di crescita, oltre che apprendere informazioni che possono rivelarsi fondamentali per l’azienda presso il quale oggi lavoro.»

«Consapevole del senso di smarrimento tipico di un giovane studente iscritto all’ ultimo anno di un corso di laurea magistrale, il supporto del mio mentor si è rivelato fondamentale nell’ alimentare ed orientare il mio personale percorso di crescita. Anche se non frequenti, i momenti di confronto, oltre ad avermi fornito la giusta dose di motivazione che mi ha poi permesso di terminare con successo il percorso di studi intrapreso, sono stati essenziali per poter comprendere concretamente le differenze esistenti tra realtà accademica e realtà professionale.»

Suggerimenti e spunti

per i Mentee per impostare nel miglior modo la relazione con i Mentor.

A fronte dell’esperienza maturata in questi anni ci rendiamo conto che non esiste una linea guida definita sull’impostazione della relazione Mentor-Mentee, ma i suggerimenti che riportiamo di seguito per i nostri studenti posso essere presi come spunto per iniziare una proficua collaborazione.

La relazione con il tuo Mentor

Cerca di creare un rapporto non solo professionale ed anche in questo senso il tuo Mentor potrà essere fonte di ispirazione e potrebbe diventare un life-coach.

Sii te stesso/a

Cerca di collaborare in maniera spontanea, libera e senza pregiudizi di sorta. Durante questo semestre sarete seguiti da una persona disposta ad ascoltarvi ed aiutarvi senza darvi un voto!

Non dare niente per scontato

Anche piccoli suggerimenti o cose a volte “scontate” possono aiutare: non avere paura di chiedere un consiglio o un suggerimento anche il più banale.

Persevera!

Se dopo un paio di giorni che hai inviato e-mail al tuo Mentor non hai ricevuto risposta riprovaci, non essere timido! Come nel mondo del lavoro, è meglio chiedere che aspettare di ricevere.